Gianluca Fusto

Gianluca Fusto

Gianluca Fusto si riconosce tutto nel suo logo, un avvilupparsi di linee arrotondate e cadenze rette che sfumano le une nelle altre sotto il segno caldo del marrone, il colore del cioccolato: bonario, giocoso, gaudente, ma al tempo stesso scientifico, riflessivo, ipertecnico. Dalla formazione di base alla Carlo Porta di Milano che l'ha messo sulla strada della cucina, alla colaborazione con Aimo Moroni, padre spirituale e interlocutore in uno scambio mai interrotto che prosegue ancora oggi.
Poi la strada del cioccolato che si fa sempre più importante, con Enrico Parassina, Yann Duytsche e Frédéric Bau della grande scuola Valrhona di Tain l'Hermitage, dove ha lavorato a lungo nelle vesti di unico professore straniero.
Oggi la sua creatività e il suo sapere si esprimono al meglio nella società Gianluca Fusto Consulting, che offre corsi su misura e consulenze in giro per il mondo, da Parigi a Dubai.